NEWSLETTER

Compila i campi sottostanti per iscriverti alla newsletter.

E' on-line la rivista di Novembre 2017
I TRENT’ANNI DI HINOWA
In questo finale di 2017 Hinowa ha compiuto i suoi primi trent’anni di attività e ha voluto festeggiarli con una due giorni che, fra il 24 e il 25 novembre, ha ribadito ancora una volta il peso specifico di un’azienda che con le sue piattaforme aeree copre ormai i mercati di tutto il mondo.

Partendo da Aquilino Fracca, il fabbro di paese, nonno paterno dell’attuale presidente Dante, passando attraverso la storia del padre, Leonida, che fondò le officine meccaniche Cofra, punto di partenza verso i successi che hanno poi caratterizzato i trent’anni succesivi.

 

Hinowa, partita producendo escavatori sui chassis dei camion Chevrolet lasciati dagli americani durante la seconda guerra mondiale, ha ben presto capito che il vero business stava diventando proprio quello delle piattaforme.

 

Senza la mia squadra non sarei mai riuscito a raggiungere certi risultati – racconta Dante Fracca -. Non abbiamo mai abbassato la testa, soprattutto nei momenti duri, stringendo i pugni e pianificando nuovi prodotti, nuove tecnologie, nuovi sistemi produttivi. Assumendo nuovo personale, individuando nuovi mercati, facendo nuovi investimenti”.

 

Con l’innovazione, termine rimodellato fino a diventare il più internazionale “Hinowa”, la storia dell’azienda si è sviluppata con la produzione degli escavatori e dei sottocarri cingolati, passando dai minidumper fino ad arrivare alle piattaforme.

 

La prima nel 1983 realizzata da Dante e Leonida, vent’anni dopo la prima prodotta da Hinowa col modello Goldlift 14.70 fino al successivo lancio della Lightlift 19.65. Fino alle partnership avviate nel 2010 con JLG e due anni dopo con Kubota per la produzione di nuovi dumper. Fino a chiudere il cerchio con le amate piattaforme, con la presentazione quest’anno dei nuovi modelli Lightlift 13.70 e Lightlift 33.17 Performance IIIS.

 

Nella due giorni anche un concorso fotografico, “Scatta e parti con Hinowa”, che ha premiato i primi tre vincitori con una settimana di vacanza per quattro persone sul Lago di Garda e i secondi con un week end a Verona.

 

Sul lago andranno David Douglas della britannica DJD Services, i comaschi Silvana Tolfo con Giulio e Pierangelo Marinoni e il tedesco Dirk Krueger. Il tour a Verona se lo sono aggiudicato l’inglese Alex Weston, Damiano Scavi della provincia di Terni e l’ungherese Zsolt Hari.

 

Hinowa non ha confini.

 

5 dicembre 2017



ROTTA DI NAVIGAZIONE:

 

IL SITO DI HINOWA