MG Marketing Giardinaggio

Produzione

Il terzo trimestre 2019 per Deere&Company

2 Settembre 2019

Deere & Company ha totalizzato nel terzo trimestre 2019, conclusosi il 28 luglio 2019, un utile netto di 899 milioni di dollari, corrispondenti a 2,81 dollari per azione, rispetto ai 910 milioni di dollari, equivalenti a 2,78 dollari per azione, registrati nel secondo trimestre 2018 conclusosi il 29 luglio dello scorso anno.

Per i primi nove mesi dell’anno fiscale l’utile netto di Deere & Company è stato di 2,532 miliardi di dollari, corrispondenti a 7,87 dollari per azione, rispetto a 1,584 miliardi (4,82 dollari per azione) dell’equivalente periodo 2018.

Ad influire sui risultati 2019 e 2018 sono stati gli aggiustamenti degli accantonamenti per le imposte sul reddito dovuti alla promulgazione della normativa sulla riforma fiscale degli Stati Uniti (riforma fiscale).

Le vendite e i ricavi netti a livello globale sono calati del 3% raggiungendo 10,036 miliardi di dollari per il terzo trimestre 2019, e cresciuti del 5% per i primi nove mesi, raggiungendo i 29,362 miliardi.

Le vendite nette di macchine hanno raggiunto un valore di 8,969 miliardi di dollari per il terzo trimestre e di 26,182 miliardi di dollari per i primi nove mesi, rispetto ai 9,287 miliardi di dollari e 25,007 miliardi di dollari del corrispondente periodo 2018.

I risultati ottenuti da John Deere in questo terzo trimestre riflettono le incertezze che continuano a caratterizzare il settore agricolo – ha dichiarato Samuel R. Allen, presidente e amministratore delegato John Deere -. Le continue preoccupazioni circa l’accesso al mercato delle esportazioni, la domanda a breve termine di materie prime come la soia e l’andamento complessivo dei raccolti hanno indotto gli agricoltori a rinviare acquisti importanti. Allo stesso tempo, il quadro economico generale rimane positivo, contribuendo ai positivi risultati ottenuti dalle divisioni Construction e Forestale“.

Si prevede che le vendite di macchine e attrezzature aumenteranno di circa il 4% per l’anno fiscale 2019 rispetto al 2018.

Questa previsione include i risultati di Wirtgen per l’intero anno fiscale 2019 rispetto ai 10 mesi dell’anno precedente, equivalenti a circa l’1% in più sulle previsioni di vendita per l’anno in corso.

Tali previsioni tengono conto anche di un effetto negativo dei cambi di valuta di circa il 2% per l’anno. Vendite nette e ricavi dovrebbero aumentare di circa il 5% per l’anno fiscale 2019.

Si prevede un utile netto per Deere & Company di circa 3,2 miliardi di dollari.

Malgrado l’attuale situazione le previsioni a lungo termine per le nostre attività restano positive e promettenti per il futuro – ha dichiarato Allen -. Stiamo continuando ad ampliare la nostra base clienti globale, e la risposta positiva del mercato alla nostra linea di prodotti e servizi avanzati è decisamente incoraggiante. Siamo inoltre fortemente impegnati nel pieno sviluppo della nostra strategia focalizzata sul raggiungimento di una crescita redditizia e sostenibile. Per supportarla al meglio stiamo conducendo una valutazione approfondita della nostra struttura dei costi e avviando una serie di azioni per rendere la nostra organizzazione strutturalmente più efficiente e redditizia“.

3 settembre 2019

ROTTA DI NAVIGAZIONE:

IL SITO JOHN DEERE

design: giudansky.com